DRIZZA LE ANTENNE !!!

3 Strumenti salva C…o

 

Ti è mai successo di doverti trovare a difendere  al buio, assalito da tanti malintenzionati, magari armati e pure da bloccato o messo alle strette in un angolo???

Beh se ti è successo sei stato proprio sfigato  perchè  ti è capitato una cosa che può capitare mediamente ad una persona su 100.000 ed in casi eccezionali.

Se ti è successo e stai qui a raccontarlo,  ringrazia pure il tuo Dio perchè sei stato veramente fortunato,

dato che  hai avuto probabilmente  la stessa probabilità di uscirne vivo.

 

Il miglior modo per non farsi trovare impreparato è quello di non farsi cogliere di sorpesa

Recita l’adagio….

 

Andiamo a capire insieme il perchè, ma soprattutto il come …. 

 

Al di là della situazione o del fatto che ad aggredirti possano un giorno essere uno o in tanti,  devi assolutamente sapere che ci sono

 3 strumenti che potrebbero   davvero aiutarti ad avere la meglioo perlomeno… a non avere la peggio in una condizione di pericolo.

 

Senza troppo giri di parole vado subito ad elencarti  ed ad analizzare insieme a te quelle che sono le 3 CAPACITA’ SALVAGENTE, o meglio definite nel sotto titolo di questo articolo, i 3 Strumenti salva C…o, che chiunque studi qualche sistema di difesa personale deve assolutamente sviluppare per “stabilizzare”  e  potenziare la propria efficacia.

 

 

3 ANTENNE O   3   CAPACITA’ DI PERCEZIONE

 

1) PERCEZIONE:   VISIVA

La capacità di sviluppare la percezione visiva periferica  è fondamentale ai fini della difesa personale.

Utile e fondamentale a scontro avviato per comprendere meglio quello che fa il proprio aggressore,  nel caso appunto tiri fuori un’arma improvvisamente o nel caso ad aggredirti siano più persone da diverse angolazioni e distanze come avviene poi nella realtà.

Ma fondamentale in verità anche e soprattutto a prevenire le situazioni di pericolo, poichè se ben sviluppata ci permette di monitorare costantemente quello che avviene intorno a noi, realizzando cosi un quadro della situazione più immediatamente e più dettagliato.

 

 

2)SECONDA PERCEZIONE:  UDITIVA

 

Beh, questa è sicuramente una delle abilità di percezione  meno allenata  e meno presa in considerazione nella difesa personale e nella prevenzione, eppure, questa piccola accortezza, la capacità di  percepire  e decifrare i suoni pericolosi intorno a noi, è di fondamentale importanza sia nello scontro ormai avviato, sia appunto, come nel caso della percezione visiva, a percepire in tempo e prevenire l’aggressione, monitorando l’ambiente intorno a noi.

 

 

3) PERCEZIONE: TATTILE

Questa abilità insieme alla prima è tra le più allenate nei sistemi di arti marziali, specialmente quelli specializzati nel  corpo a corpo

 

Vi sono molti esercizi, tradizionali e non definiti anche esercizi di allenamento alla sensibilità tattile, ma veramente solo pochissimi sono utili in una situazione di aggressione reale e fuori dal contesto della propria scuola di pratica.

Buona parte si riducono ad una serie di sequenze e routine infinite e senza alcuna applicabilità nella difesa personale, in special modo contro un arma da taglio, contundente, etc.

 

La capacità di sentire e gestire  le azioni del nostro/i  aggressore/i  attraverso il tatto e con una capacità visiva o uditiva ridotta,  sfruttando la sua forza di per se è una gran figata e sarebbe molto utile se ben gestita, solo che dovrebbe essere meno macchinosa e più dinamica possibile.

Al contrario, viene spesso insegnata e lavorata in modalità totalmente statica o poco dinamica e veramente troppo schematica e macchinosa…. ergo…

risulta essere solo un bellissimo e divertente passatempo nella pratica, che per carità… nulla contro.

Ma non chiamiamola difesa personale efficace per favore, soprattutto se di mezzo ci sono delle armi da taglio!!!

 

 

Se questo articolo ti è piaciuto, condividilo con i tuoi contatti oppure fammi sapere cosa ne pensi, qui sotto nei commenti e mi raccomando… Drizza le antenne!!! 

Al tuo miglioramento…

Antonello Parisi.

Comments

comments

8 risposte a “DRIZZA LE ANTENNE !!!”

  1. Buon articolo…sono gli elementi principali per una buona difesa ….senza questi è solo la tecnica sarebbe come avere una pistola carica ma non avere la possibilità di usarla… argomento che tratto spesso nelle mie lezioni

    1. GRAZIE infinite Giancarlo, sono felice che anche tu tieni molto in considerazione questi elementi semplici, ma spesso veramente ignorati. Grazie del tuo Feedback

  2. Si sono cose fondamentali che scrivi in questo articolo, ma ho avuto anche la fortuna di studiare il linguaggio del corpo ed della menzogna, si mi è successo quello che tu descrivi all’estero in Germania, ma dimentichi una cosa lo sguardo, anche quello è molto importante usare uno sguardo come gli occhi di una tigre.

    1. Pienamente d’accordo con te giuseppe su molte cose… questo articolo è volutamente stato breve ed essenziale, perchè vorrei approfondire gli elementi che hai citato anche tu in un nuovo articolo però andando molto più nello specifico, poichè le ritengo cose fondamentali. Grazie del tuo Feedback

  3. complimenti per l’articolo , condivido pienamente il tuo pensiero , purtroppo nella difesa personale si insegna ( nella maggior parte dei casi ) una tecnica macchinosa bella da vedere ma inefficace …
    saluti marziali

    giuseppe bitonti

    1. Grazie mille Giuseppe, hai davvero centrato uno dei problemi maggiori. Proprio per questo cerchiamo di fare sempre il contrario e mantenere la difesa personale il più semplice possibile. grazie del tuo feedback!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *